edge chromium

Le novità del nuovo Microsoft Edge basato su Chromium

Il browser EDGE, introdotto con Windows 10, non ha raggiunto i risultati sperati. Un fallimento che ha portato Windows a rivoluzionare completamente la sua creatura, la cui nuova versione è basata su Chromium.

Al keynote della conferenza Build 2019 (a Seattle dal 6 all’8 maggio), il colosso di Redmond ha mostrato un’anteprima del suo browser, in arrivo anche su macOS. Una versione beta è già disponibile per gli utenti Windows, che possono quindi provare con mano alcune delle seguenti novità:

Collections

È un nuovo strumento, basato sul cloud, che consente di raccogliere, organizzare e condividere contenuti mentre si naviga nel web. I contenuti vengono esportati in applicazioni come Word ed Excel, preservandone la struttura logica. Sarà disponibile nelle prossime build di Microsoft Edge.

La nuova funzione Collections in esecuzione su Microsoft EDGE

Strumenti per la privacy

Pensando ai dubbi che attanagliano le menti degli utenti circa l’utilizzo che i siti fanno dei dati personali, Microsoft ha studiato una nuova dashboard dalla quale è possibile scegliere tra diversi livelli di condivisione di informazioni. Le opzioni (Unrestricted, Balanced, Strict) consentono di configurare l’esposizione al tracciamento della navigazione operato da terzi.

Le nuove opzioni per la privacy di Microsoft EDGE

Modalità Internet Explorer per le aziende

Ebbene sì, Internet Explorer vive ancora (più o meno). Come dono per le aziende, Microsoft ha annunciato la Internet Explorer Mode, che porta la piena compatibilità di IE11 in Microsoft Edge per i siti interni, senza tuttavia compromettere l’esperienza utente.

La Internet Explorer Mode di Microsoft EDGE

La nuova modalità, dichiara Microsoft, risolve il problema del rendering di contenuti supportati solo da Internet Explorer all’interno di Microsoft Edge. Non sarà dunque necessario aprire un secondo browser o cambiare determinate impostazioni manualmente.

EDGE per macOS

Nel video di presentazione, che trovate in copertina, pochi secondi sono dedicati alla versione di Microsoft EDGE per il sistema operativo di Apple, che è identica a quella per Windows.

Screen di Microsoft EDGE in esecuzione su macOS
Microsoft EDGE sbarca anche su macOS

A differenza di quello che molti possano pensare, EDGE non è il primo browser a marchio Microsoft per i computer Apple. Internet Explorer, infatti, era il browser web predefinito su Mac tra il 1998 e il 2003, prima che il suo posto venisse preso da Safari (introdotto con Mac OS X Panther).

Una versione per tester di Microsoft EDGE per macOS sembra sia già disponibile al download, come riportano alcuni utenti su Reddit.

[FONTE ARTICOLO]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: